Auto Store Center - Home
Username:
Password: Ricorda password
Home | Iscrizione privati | Iscrizione concessionari | Inserisci veicoli | Modifica annunci | Modifica profilo | Log-in
  Chi siamo
Servizi privati
Servizi concessionarie
Importazione auto
Prenota auto
Preventivo online
Guadagna con noi
Pubblicità
Newsletter
Contatti

Ricerca Auto
Cerca veicoli
Auto Nuove
Auto Km zero
Auto Usate
Auto della settimana
Annunci preferiti

Info e Servizi

Concessionarie
Assicurazioni
Finanziamenti
Autonoleggi
Pneumatici
 
   
 
GARANZIE
 
 
 
Garanzie
 
 

Prima di concedere un finanziamento, la finanziaria si cautela raccogliendo informazioni sulla solvibilità del futuro cliente.

Tali informazioni, in linea di massima, riguardano il tipo di attività, l'anzianità lavorativa, il reddito e l'esistenza di eventuali protesti presso l'apposito casellario.

Se il prestito viene chiesto tramite il concessionario che vende la vettura, sarà quest'ultimo a comunicare i dati anagrafici del cliente alla finanziaria per gli accertamenti necessari.

Talvolta la finanziaria ritiene che il prestito sia erogabile solo a patto che il cliente fornisca determinate garanzie. Le alternative possibili sono la cambiale a garanzia, l'ipoteca, il mandato a iscrivere ipoteca e la firma di un garante.

La cambiale a garanzia è un titolo di credito che, a richiesta della finanziaria, il debitore deve consegnare, firmato, a copertura dell'importo del solo capitale prestato (quindi, al netto degli interessi). Verrà restituita dopo il pagamento dell'ultima rata e l'estinzione del finanziamento. Nel caso il debitore sia inadempiente e interrompa il pagamento delle rate, la cambiale viene, invece, inviata all'incasso. Se il debitore non paga neppure la cambiale, verrà immediatamente iscritto nel casellario dei protesti. Il costo della cambiale è di 12 mila lire per ogni milione (6.19 euro ogni 516,45); quindi, una cambiale a garanzia di un prestito di 20 milioni (10329,14 euro) comporta una spesa aggiuntiva di 240.000 lire (110,52 euro).

L'ipoteca dà il diritto alla finanziaria di espropriare l'auto in caso di insolvenza. È una forma di garanzia fortemente sgradita ai clienti (e quindi abbastanza in disuso) perché l'iscrizione dell'ipoteca sui documenti della vettura e la successiva cancellazione sono pratiche notarili costose e totalmente a carico di chi chiede il finanziamento.

In alternativa all'ipoteca, le finanziarie preferiscono utilizzare il semplice mandato a iscriverla, cioè un documento (che non costa nulla) nel quale il debitore autorizza il creditore a ipotecare la vettura. L'effettiva iscrizione e le pratiche di esproprio verranno avviate solo se il debitore si rivelerà inadempiente.

In alcuni casi, quando chi chiede il prestito ha una situazione economica che la finanziaria ritiene inadeguata (per esempio, uno stipendio troppo basso rispetto a quanto dovrebbe restituire ogni mese), è richiesta la firma di un garante che s'impegni a far fronte ai pagamenti nel caso il debitore non sia in grado di farlo. Anche sul garante la finanziaria è autorizzata a raccogliere informazioni di carattere patrimoniale.
 
 
© 2004 - 2017 - All Rights Reserved | Cookie Policy | Privacy | Condizioni del servizio | F.a.q. | F.a.q. concessionari | Tariffe | Invia e Condividi

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando "Approvo", chiudendo il banner, scorrendo la pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altro modo, acconsenti all'utilizzo dei cookies ed accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo. Per maggiori informazioni consulta la "Cookie Policy".

Approvo